Virus Wannacry: prevenzione

Lunedì, 15 Maggio, 2017

Gentilissimi tutti,

Come avrete letto nelle varie comunicazioni da parte degli Uffici Centrali, al momento è in corso un massiccio attacco informatico sotto forma di un virus ad ampia diffusione (per quanto l'unico sistema operativo infettato risulti essere windows).

Questo virus si diffonde quasi esclusivamente per posta elettronica e, laddove si attivi, trasforma tutti i files presenti nel terminale in files criptati, impedendone così l'utilizzo, per poi chiedere un "riscatto" monetario al fine di riaverli.

La prima raccomandazione di fronte a simili eventualità è di non pagare mai. Non solo si andrà a perdere il denaro versato, ma i files non saranno restituiti.

Nel caso in cui si venga colpiti dal virus bisogna invece contattare immediatamente l'Ufficio Tecnico (per i terminali universitari) o il proprio centro di assistenza di fiducia.

La cosa fondamentale, tuttavia, è in questo caso la prevenzione: con pochi, semplici accorgimenti si può annullare la possibilità di essere infettati. In particolare:

  • Avere sempre sistema operativo e antivirus aggiornati: Per assicurarvene potete contattare l'Ufficio tecnico che compirà il prima possibile una verifica in tal senso sul vostro terminale.
  • Prestare attenzione nell'uso della posta elettronica: Evitate di scaricare allegati provenienti da mittenti sconosciuti o da mittenti conosciuti laddove il nome del file non sembri coincidere con il reale contenuto (ad esempio files 13679px.zip)
  • Fare una copia di backup di tutti i files importanti: E' l'unico modo sicuro per riavere i propri dati in caso di infezione.Si può usare un dvd, una pennetta o un hard disk esterno che dovrete tenere non collegato al terminale.
  • Sconsiglio inoltre di usare pc dotati di windows xp per la posta elettronica fino ad emergenza terminata.

Rimango a disposizione per ogni chiarimento e vi invito a contattarmi quando in sede per una verifica dello stato di aggiornamento dei vostri pc.

Il responsabile per l'informatica

Fabrizio Grossi

fabrizio.grossi@uniroma1.it